27 aprile 2007























I gatti per me sono fantastici.
Mi piacciono e mi sono sempre piaciuti per tutto ciò che è stato detto di loro, compresi i luoghi comuni. Trovo incredibile la varietà di sensazioni che riescono a dare: un unico essere che sa essere elegantissimo, sinuoso, agile, misterioso e affascinante, e allo stesso tempo buffo e simpatico.























La mia gattina ha due occhioni meravigliosi, una pelliccia morbidissima e, nonostante la sua natura felina, mi cerca. E - si badi bene - non tanto per una volgare razione di cibo o per la pulizia della lettiera. No, no. Ella mi cerca per compagnia, per essere ricoperta di coccole, mi fa le fusa e gli zuccottini sul naso, e io mi sciolgo nella tenerezza. Se la chiamo lei mi risponde con un verso dolcissimo e sommesso, anche sette, otto, quindici volte di seguito, e spesso mi ritrovo a sorridere mentre la osservo che dorme dentro la cesta, che zompetta qua e là, che scodinzola verso un punto indefinito.
Frida (questo è il suo nome) mi ama alla follia, e io ovviamente - da romanticone quale sono - ricambio.
Tant'è che è l'unico essere vivente a cui è permesso sostare sul mio tavolo, anche mentre disegno. Come si può negare questo piccolo privilegio ad una creatura che dà così tanto?



















Oggi Frida, nel pieno del suo privilegio, dopo essersi sincerata che fossi ancora suo segnandomi gli zigomi con i suoi, e dopo una buona mezz'ora di fusa, è saltata in pieno piattino della china, mentre stavo inchiostrando pagina 149.
Il mio amorino, notato il fine cesello di tratteggi che stavo distribuendo sulla carta per rendere un effetto notturno, ha voluto contribuire al lavoro con la sua zampina.
Sicuramente lo ha fatto per aiutarmi, dopo avermi visto così impegnato e sotto scadenza, perché la mia gattina capisce.

Chissà se è anche buona.

Qualcuno di voi mi sa dire se il gatto è meglio al ginseng o coll'ulive?
Fritto ho paura mi rimanga indigesto.

41 commenti:

allievostronzo ha detto...

arrrggghh!!!! dimmi che un è vero...povera gattina .. ti voleva aiuta per consegnare in tempo le tavole!!!comunque caro daniele.. come inchiostra?(il gatto)... no, lo sai perchè, e io c avrei bisogno di un aiutino per inchiostra le mie.. casomai...
saluti cordiali!!!

Marco Ferri ha detto...

Una leggenda metropolitana (potrebbe anche essere una storia vera, non ho mai avuto occasione di verificare) dice che il gatto ha lo stesso sapore del coniglio e che anzi l'unico modo per distinguere i due animali sarebbe controllando la forma delle ossa del petto che differirebbe tra loro.
Quindi, se quanto scritto sopra corrispondesse alla verità, allora ti consiglio di cucinare il gatto come si cucina il coniglio: arrosto con patate novelle e rosmarino.
Buon appetito!

francesco cerisoli ha detto...

Corri lesto, Omar
agguanta il mycino, vai!

Giovanni ha detto...

Non dire gatto se non ce l'hai nel sacco

ni ha detto...

AH AH AH!!!!! Immagine superlativa!!

ehm...^_^'... lo dico da padrone di due gatte!!

Ehhhh i gatti, gli "unnici" animali a saper fondere dolcezze e leggiadria con una ghiozzaggine degna d'un grongo... amore e odio!
Coraggio Maestro, i gatti sentono lo spirito delle persone, le prove cui vi sottopongono serviranno a mostrarvi capacità insospettate.

Non credibili, vero? suggerirei un bell'umido con vlive e tanto pomodoro, poi pigli un pane e vai di scarpetta... RUTI di contesto.


Perchè non mettere all'asta, magari per un gattile o la LAV, la fantomatica tavola??? Oppure, anziché buttalla, tiella in serbo che a Lucca porto una cornice debita!

Federico ha detto...

Fr4itto parrebbe esser pesante, ma taluni vicentini mi hanno suggerito una sorta di trippa di gatto, fatta con tutte le interiora.
Le carni tenere magari invece me le han consigliate brasate...
Saranno buone? A posteri l'ardua sentenza.

Federico

manu ha detto...

per un danno del genere potrei anche fare flambé ir mi bimbo...
(skerzo)(forse)
Manu

D4rio ha detto...

Il mi' nonno, dal 45 fino a che non ha deciso di dire ciao a tutti, non ha MAI mangiato coniglio. Perchè dice che appunto in guerra, con la ovvia penuria di cibarie, suoi amici avevano mangiato anche i gatti, e a sentir loro non eran poi così tanto male: sebbene un pò più tirati, sapevano di coniglio.

Fai te.

P.s.: me lo immaginavo che sarebbe finita nell'inchiostro :)

Mastro Pagliaro ha detto...

con le olive è buonissimo! proprio l'altro giorno un mio allievo di vivenza mi ha confessato che lo ha mangiato veramente.
Ho letto stamani dei premi che hai ricevuto a Napoli.
ecchetidevodire oltre che te li meriti tutti?
niente.
:-)
grande!
ciao

sbrigati a consegnare così quando vengo a livorno ci vediamo.
ciao

Vittorio M.M. ha detto...

Complimenti per l'incetta di premi al Comicon!
E grazie per aver accettato il mio invito; appena hai tempo, contattami che ti apro la tua stanza sul forum!
Ciao!
Vittorio

P.s.: Scusa se ti ho risposto solo ora, ma avevo perso i dati di questo login!

BondValeria ha detto...

nnnnoooooo.... capace pagina 149 era proprio quella dove c'era un campo lungo in notturna con Michelangelo Merisi da Caravaggio che, per scappare da Roma a Malta, s'imbarca al porto di Coreglia Antelminelli (che 'un esiste, ma si sa, licenza poetica...)

Daniele ha detto...

HAI PROPRIO INDOVINATO! Che disdetta, vero? Sarà per il prossimo episodio: "Martin Mystère e il mistero de'nnecci mannari di Coreglia".

Grazie, grazie a tutti pei preziosi consigli, e anche pei complimenti!
Mastro, quando passi da LI fatti vivo, ci si vede di sicuro.

mylla ha detto...

E io che credevo che fosse un post di sola e pura poesia, ma da un Livornese peposo come te che ci si può aspettare? Io propongo una salsina agrodolce, del resto come si fa nei ristoranti cinesi: gatto in agrodolce... o era pollo?
La tua gatta assomiglia molto alla mia, che al momento a malatissima e sotto cura. Da 4 chili e mezzo ne pesa tre e ha rischiato di morire. Sono affranta ma ha 12 anni e mi devo mettere in testa che... insomma... Basta mi sto intristendo. Salutami Frida prima di saltarla in padella.

BondValeria ha detto...

dé, farà la fine del criceto...

Lale ha detto...

Dall'incipit (parola oltremodo elegante e seconda per beltade solo a ctonio) avrei detto "toh, Daniele ha fatto copia-incolla da un post di Mylla!" e invece poi e' arrivata la lieta sorpresa!

Comunque consiglio il ginseng. Oramai saprete che sono avvezzo alle cucine estere, ma il ginseng gli darebbe quel tocco di raffinata esoticita' che il micio assassino si merita.

O forse sara' che quando al ristorante cinese chiedo il pollo mi portano del gatto (tanto e' a pezzetti, quindi sainasegate' di quel che ti portano) e mi ci saro' abituato...

mylla ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mylla ha detto...

Per rispetto al proprietario del blog cancello la mia risposta a Valeria mutandola nei toni, scevra in pratica da bestemmie, ricordando nel mio presente commento che sotto terra ci finiremo tutti, la mia adorata Milù compresa, il problema è il ricordo che si lascia. A buon intenditor...

Giovanni ha detto...

basta ricordi, da oggi solo bmg

IO_ME_STESSO_ME ha detto...

Per questo motivo ho un cane
Adie

sydbarrett76 ha detto...

Il gatto viene bene alla cacciatora: aglio, rosmarino, vino bianco e ulYvae (volendo un po'di pomodoro), lo avrete mangiato di certo se avete ordinato il coniglio in qualche trattoria ;)

cmq il tuo gatto è quasi uguale al mio, norvegese?

P.S. ho capito anche la "finnicella" di una storia di Don Zauker...zozzone!!!

m.battarra ha detto...

Che bestiole meravigliose. Ti capisco bene: lavorando in una casa editrice e amando i gatti, più di una volta mi sono perso pensandomi erede di queli spiriti gattofili illustri tipo Hemingway, Twain o Burroughs.

Probabile che anche loro avessero un peloso compagno dedito a farsi le unghie sulle bozze, rosicchiare i libri e passeggiare sulla tastiera mentre stai inserendo le revisioni...

sanTrine ha detto...

cara Mylla, vero che finiremo tutti sottoterra, l'iNportante è cercare di non finirvicisiviti con una ruota innestata dans le tafanaire (op.cit.)

mylla ha detto...

Concordo ;P

ni ha detto...

Mi tuffo in una parentesi molto OT consigliando all'anima Rock del maestro un gruppo: Farmer Boys.

Tedeschi, di qualche anno fa.
Si trova anche qualcosa sul tubo. Ultimamente ascolto molto WHEN PIGS FLY

il ritornello, in sintesi, esprime codesto concetto:

Amarti è come quando volano i porci

Che ve ne pare?


ciaoooo

Lale ha detto...

Proporrei di rifarne la cover toscana usando i cignali al posto dei maiali.

O nel caso di Daniele, quando volano i gatti!

mylla ha detto...

Io vorrei far pace con Valeria che ho trattato di cacca e non lo meritava, solo che il fatto che Milù fosse stata lì per morire mi ha scombussolata e ... insomma ... sono un filino nevrastenica al riguardo ma voi genti che c'entrate? Pace pacina?

Papero Gonfyo ha detto...

Allora?!? Che le donne STIINO in cucina a rigovernare senza rompere i coglioni a noi esseri superiori con queste quisquilie! Gatti o criceti che stiantino tutti, tanto sempre bestie rimangono. Valeria, chiedi una penitenza prima di accettare la tregua!
Per esempio, io mi farei dare la ruota del fu Ulisse per esporla in qualche teca dell'Hard Rock Cafè di Coreglia Antelminelli.
Oh, che bel post pacato ed oggettivo che ho fatto. Bravo Papero.

Paguri ha detto...

Ribadisco, BRAVO PAPERO!

Papero Gonfyo ha detto...

Love all, serve all.

Adriano Altorio ha detto...

Consiglierei a Mylla, invece della consueta sepoltura in giardino, di fianco al caro Ulisse (che si starà revolvendo nella tomba), di mettere la defunta Milù, privata della pelliccia, in un pentolone con tanta acqua (a freddo, mi raccomando). Insieme mettici anche una cipolla spellata, una carota, un sedano. Non appena viene a bollore, prendi una schiumarola e tira via la schiuma di grasso che si sarà formata. Lascia bollire per qualche ora e vedrai tu che lesso ti viene fuori!

Come del resto recita l'antico saggio: "Gattina vecchia, fa buon brodo!"

Oppure, come direbbe il caro amico Zantax: "Cazzo in culo non fa figli, ma fa male se lo pigli!"

Adriano Altorio ha detto...

Caro Papero, ti vorrei ricordare che prima di esporre la succitata ruota in una teca di cristallo, bisognerebbe quantomeno ripulirla dai residui fecali annidatisi durante la permanenza nel succitato retto...

Papero Gonfyo ha detto...

Nonono, non è così che funziona. Sono di recente stato in un HRC ed era esposta una tutina da show di Freddie Mercury (per la morte del quale ho sofferto ancor meno di quando ci lasciò Ulisse). Un tizio del locale si è avvicinato al mio gruppo e ci ha detto che quella tutina, a teca aperta, puzzava come un cadavere di disegnatore recluso per finire il fumetto in tempo prima che Sergio Bonelli lo mandi in culo. Le reliquie vanno coservate in quanto tali, quindi un benvenuto ai fecalomi della ruota.

Paguri ha detto...

Che belle le litigate tra fie, specialmente quando sono feroci e spietate, però per motivi futilissimi o inesistenti, come solo loro - le fie - sanno fare e fanno.

Paguri ha detto...

Però una cosa bisogna dirla: Valeria, da garfagnina, non può e non deve permettersi di dire "dé".
Al massimo le sarà consntito un "Mì" o un "Bà" o, al limite, un "Grunf", come si usa intercalare da quelle parti.

ophy ha detto...

che post romantico, approvo tutto! il mio miciastro ama dormire sulla tavoletta grafica ed in certi punti la penna riesce comunque a funzionare .
Un altro problema è che Morgan quando fa le fusa a lungo.. SBAVA. ha lasciato goccette di bava sulla tastiera e non mi ero accorta fin quando non mi sono messa a scrivere una mail. BLAH
ophy
(il mio fumetto online)

Claudio ha detto...

Marinato. Il gatto va marinato in vino bianco e poi cotto alla cacciatora... amore e odio nel giro di 30 secondi, la stessa sensazione che mi suscita la mia tenera micina :D

Kaneda ha detto...

Capita sempre anche a me, quando disegno.

Adriano Altorio ha detto...

Cara Ophy (a), il tuo wallpaper di tre elfe che si pastrugnano mi ha suscitato un certo pruritino. Mi ci vedo ad irrompere nella tenera scena come satiro dal groppone ursino e con gli occhi fiammeggianti (oltre alla phava sguainata...)

Lale ha detto...

Scusate, mi son perso un attimo...

Si parlava di un incontro di lotta libera nel fango (o nello iogur) tra le gentili pulzelle del forum, o sbaglio?

Perozzi ha detto...

Naaaaaa! Io sono un gattaro più unico che raro... O Kaluri! A parte la scadenza (e l'inchiostrata a casaccio), du' coccoline alla gatta ci stanno bene nonostante tutto...
E' bellissima...
Sarei stato propenso a farla incontrare con un bellissimo persiano bianco, se questi non fosse passato a miglior vita qualche mese fa.

La Cri ha detto...

Dio che meravigliaaaaa!!! GIURO che prima o poi vengo a trovarvi,a te, Eri e le bimbe... MAREMMAAAAAAAAA!!!! Un bacione enorme dalla Cri