13 dicembre 2008

300, e senza Termopili.






















Alla fine il BVZM è arrivato al 300esimo numero che - coincidenza folle - coincide con la 400esima storia se si contano anche speciali, albi maxi, almanacchi, spin-off, varie ed eventuali! Spumante, candeline e moccoli spenti, trombe e fanfare per un'avventura che dura da 26 anni.
L'albo è in edicola da un paio di giorni, almeno qui nel Granducato. Sceneggiato da Carlo Recagno, si divide in sette episodi introdotti e conclusi da un ottavo, che fa da cornice, e ognuno di essi è realizzato da un disegnatore diverso, tra cui il sottoscritto.











A parte l'onore di aver preso parte ad un appuntamento così importante e di condividerlo con mostri sacri del fumetto italico, la cosa assume una rilevanza per me ancor maggiore, probabilmente inedita. Già, perché l'episodio che mi è stato assegnato è una storia d'amore.
Dopo aver ricevuto la sceneggiatura ho capito subito che si trattava di una prova: era sotto severo esame la mia capacità di resistere alla tentazione di sciupare atmosfere rosa, contesto e recitazione dei personaggi con cose triviali ma grottesche. E' stata durissima, giuro. Un cimento titanico, che credo però di aver superato quasi del tutto.

Dico quasi perché una cosina, in effetti, m'è scappata. Chi la individua non riceverà una sega nulla, però si può ritenere bravo e con l'occhio acuto.
Fra gli altri particolari, l'inserimento di Riccardone Burchielli in una vignetta e Harvey Keitel in un'altra.

Ultima nota: il Martin della prima vignetta di pag. 36 mi è stato ritoccato dalla redazione. Bah, secondo me ne ho disegnati di peggio, ma questo significa che devo ancora fare l'occhio e la mano al Detective dell'Impossibile (da disegnare).
Ad ogni modo, qui sotto ecco l'originale.

26 commenti:

Lupigi ha detto...

Ah, ah! Non l'avevo notato!
Castelli che spiega la topa a Orloff a gesti! :D

Askancy ha detto...

Che tristezza... hai il mio stesso nome e cognome... cambia solo che tu sei Livornese e io Pisano... e me ne vanto =D

Daniele Caluri ha detto...

@ Lupigi: GRANDE! E' proprio così.

@ Askancy: E' normale che tu te ne vanti. Sennò che pisano saresti? :-)

Francesco ha detto...

I complimenti che ti ho fatto nell'ultimo post, riguardo ai lineamenti di Martin Mystere erano relativi alla prima vignetta di pagina 36.
Eh eh! Che simpatico che sono.
Comunque hai messo anche Luana al fianco di Sergej Orloff, e un uccellino mi ha detto che se si indovinavano dei particolari nella tua storia, si vinceva il primo volume ESAURITO di Fava di Lesso.
Ciao Daniele.
Francesco

Gianluca ha detto...

bravo come sempre e hai anche avuto culo, il tuo episodio è tra quelli più belli

Anonimo ha detto...

vabbene oltraggiare preti e pisani
ma... vestire MM come Charlie Brown, tessera P2 ad honorem ;)

Manu ha detto...

ovvia si comprerà...in culo alla grisi...

Carlo Recagno ha detto...

La tipa assieme a Orloff è la sua fidanzata, Monique. Però effettivamente un po' a Luana ci somiglia.
Colgo l'occasione per fare anch'io i complimenti a Daniele per l'ottimo risultato e per la difficile prova superata con impegno e abnegazione!

Daniele Caluri ha detto...

@ Gianluca: Guarda, devo ancora leggerlo. Certo è che il buon Carlo, per stemperare la melassa, mi ha dato la possibilità di giocare con le espressioni di un personaggio tutto sommato monocorde come Java, che qui è fra il triste, lo sfavato e il divertito. Lo so che rischio sempre di passare al grottesco, ma non ce la faccio: più il ventaglio di espressioni dei personaggi è ampio, più essi vivono (come il famoso film) e il lettore si affeziona.
E - soprattutto - il disegnatore si diverte.

@ Nonimo: E' vero!!! Un po' lo zig zag sul maglione, un po' il ciuffo a vortice, è davvero CIARLI BRAUN!

@ Carlo: Grazie. So che eri cosciente dell'immane difficoltà a cui mi hai sottoposto. A proposito: ho quasi finito l'inchiostrazione. Te lo dico per farti passare un sereno Natale. :-)

Carlo Recagno ha detto...

@ Daniele: grazie dell'avvertimento. Penserò a te quando andrò alla messa di mezzanotte!

Francesco ha detto...

Se non fosse stato per lo sputtanamento (riguardo la moglie di Sergej) dell'ottimo Carlo Recagno, avrei vinto il volume in palio; conscio del fatto che Daniele manco lo sapeva che era sua moglie (come me del resto, pena la mia scarsa conoscenza dell'universo del BVZM. Fumetto che tra l'altro adoro come ambientazione).
Per questa volta ti salvi Dani, ma non demorderò di certo, Diavoli dell'inferno, o meglio Diavolo di un Caluri e di un Recagno.
Ciao Grandi
Francesco

Donald Soffritti ha detto...

...e ho comprato anche questo, OVVIAMENTE!!! He, caro vecchio amicone, hai fatto un gran bel lavoro cavolo, come sempre!!!!

Daniele Caluri ha detto...

Grrrazie, amicomio!
Però voglio vedere padre Tony in azione ENTRO E NON OLTRE la fine del 2009! :-)

UomoColMegafono ha detto...

Ho girato tutte l'edicole della zona (altopascio-chiesina per intendersi) e non ce l'ha nessuno. 2 ipotesi: è un capolavoro e sono corsi tutti a comprarlo o fa cagare e non l'hanno voluto...

Sempre suo,
rag. geom. cav. Pierlupo Lenoci

Daniele Caluri ha detto...

Tsk... tsk...
Nonostante tutto questo affetto, non hai ancora aderito alla Campagna di Iniziativa Civile "Pippa una sega"...
Sono amareggiato.

rotellaro ha detto...

Che spettacolo!
Stasera vedo di procurarmi l'albo :D

Daniele volevo chiederti se posso ritagliare un pezzo della tua testata per linkarti tra gli amici del mio blogghe ;)

Raul Cestaro ha detto...

Preso qualche giorno fa. son curioso di leggerlo,dev'essere un bell'albo.Mi piace la presenza di molto disegnatori,e tutti di livello.
si vede che non ti sei tenuto sulle espressioni(ed è una cosa positiva),Java in qualche vignetta è così stupefatto che sembra stia guardando Luana che si china a raccogliere qualcosa!

Daniele Caluri ha detto...

@ rotellaro: vai, vai... taglia tutto ciò che vuoi!

@ Raul: Beh, dopotutto le differenze fra Angie e Luana sono che una è bionda e l'altra è mora... :-)

rotellaro ha detto...

Fatto :)

http://www.rotellaro.com/puzzle.html

BondValeria ha detto...

Sì, Daniele, in quella vignetta che dice Raul ti sei sforzato a non disegnare l'immane rigonfio di un'erezione neanderthaliana, ma in quella dopo a un tizio gli èn venuti du' occhi strabuzzati che pare Nedo che legge "Potta"!... oh, ora vado a finire di leggerlo!

Donald Soffritti ha detto...

Padre Tony mi sta alitando sul collo...
Alla fine ho deciso di farlo così come sono abituato a lavorare sempre, perché sono mesi che mi faccio delle seghe mentali su come realizzarlo, neri non neri, linea chiara o linea sporca e sta cosa mi ha letteralmente fracassato le palle. Ho optato per la linea prevalentemente chiara e giocarmi il tutto con le atmosfere dei colori.
Se poi in corso d'opera mi scatta un'ispirazione diversa si vedrà.
Sennò qua non lo comincio mai...

Fabio... ha detto...

Comprato!
Letto per ora le prime due, ma ho avidamente spulciato tutto l'albo per vedere cosa han combinato i vari disegnatori (e i coloristi).

Per ora ti faccio i complimenti :)

Daniele Caluri ha detto...

@BondValeria: no, te davvero NON puoi capire - pur conoscendomi da tanto - lo sforzo enorme che ho fatto per resistere a non disegnarci l'OBELISCO DI KARNAK, nei pantaloni di Java.

@ Donald: era ora, dio bonino. Sai quanto ti capisco sulle fisime da "stile più adatto", e in fondo è bello cercare continuamente un'evoluzione. Ma certe volte le fisime diventano solo SEGHE. E questo tipo di seghe sì che fanno diventare ciechi... :-)

@ Fabio: Grazie mille!

Carlo Recagno ha detto...

@ Daniele: Sì, comprendo lo sforzo che hai fatto...dev'essere stato molto duro...

Daniele Caluri ha detto...

Stiamo, ehm, sempre parlando dello sforzo, naturalmente.

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)