07 novembre 2007

Perché Lucca è Lucca (in culo a Sanremo)

















Gioia, spossatezza, soddisfazione, nostalgia. Un bel turbinìo di sensazioni che, come ogni anno, sono lo strascico del dopo-comics. La collocazione della fiera in città si riconferma gloriosa e sarà difficile tollerarne l'eventuale spostamento da qualche altra parte, un improbabile giorno in cui i lucchesi impazziranno del tutto.
Gloria dunque agli organizzatori, che pur con svariate cappellate hanno messo su un evento anche migliore dell'anno scorso.
Gloria agli allestitori delle mostre, che in poco tempo e notti insonni hanno riempito di fumetti gli splendidi locali di Palazzo Ducale.
Gloria ai vincitori dei Gran Guinigi 2007, fra cui spiccano Riccardone Burchielli, Miglior Disegnatore, unito da una linea di matita all'incredibile Sergio Toppi, premiato come Grande Maestro.
Gloria a Francesco Ripoli, che finalmente si è deciso a esordire con un Ilaria Alpi, su testi di Marco Rizzo; un ottimo albo della Becco Giallo edizioni (Gran Guinigi come miglior iniziativa editoriale), 128 pagine b/n, 15 euri sull'unghia prego.
E gloria a voi, amiche sinceri, che come ogni anno siete accorsi a manifestarci tutto il vostro affetto, fosse sotto forma di baci, fossero complimenti, fossero cadeaux o ruti di gingerino. Il calore è sempre il solito. Grazie, grazie a tutti.

Sto già ricevendo commenti al secondo finale di Luana. Posso togliermi l'elmetto, è andata bene. Certo, qualcuno storge la bocca, qualcun altro preferiva il precedente; qualcuno ancora preferiva che continuassi la serie. Ma non è più il tempo dei rimpianti: asciugatevi le lagrime, soffiatevi il naso, mollate andare l'uccello e fatevi forza; ora è necessario andare avanti.

L'edizione di quest'anno è stata inquieta e foriera di tante nuove conoscenze: le idee si affollano, le proposte si moltiplicano e se quelle che mi sono state fatte dovessero avere un séguito, sarebbe un problemino realizzarle tutte; ma se anche una sola andasse in porto ci sarà da divertirsi.

Luana è conclusa. VIVA LUANA!


31 commenti:

BondValeria ha detto...

mollate andare ... che??

Fuma ha detto...

Credo che si riferissi al pubblico maschile :)
Comunque... non ho ancora letto l'ultimo (sigh!) numero di Luana (shame on me). Voglio leggerlo con calma e non di fretta sul cesso anche se so che praticamente tutte le storie (a parte il finale sia chiaro) le ho già lette sul Vernacoliere.

Daniele Caluri ha detto...

Mi riferivo ai maschietti. Ma ora che me lo dici, non sono mica più così sicuro!

Silvia ha detto...

L'aria di Lucca e i 40 commenti del post precedente t'hanno confuso le idee sig. Caluri... io non ho fatto albi (magri sapessi fa!!), al massimo ti invio due programmi in visual basic... io sono la "standista" di Gianni Bono (e stavolta ero anche in vacanza, quindi ci siamo salutati nell'area show case..)forse ti riferivi a SARA???
Ciao! :-)

Daniele Caluri ha detto...

E' vero. Ma alle cose che mi elenchi, carissima Silvia, devi aggiungere anche quel pizzico di senilità che ammorba il tutto e gli conferisce quel giusto mix di oblio e rincoglionimento che crea nuove prospettive.
Quindi:

@ Sara: or che mi sovviene, non sono riuscito a trovare il tuo albo nella bolgia infernale di Lucca! Mi fai sapere come poterlo avere? Sono curiosissimo!

Grisson ha detto...

Anno "ammazzato" Luana

Luana è vivaaaaa!!!!!

Però che bella foto o chi la fatta?

Deve essere proprio un grande fotografo...

Adie

Grisson ha detto...

Hanno con l'acca...

SOno una merda

Adie

Fuma ha detto...

Ma sopratutto... a quando un poster/cartonato 1:1 di Luana? In fiera c'era un cartonato di Don Zaucker (ma era a dimensioni ridotte)

Marco Rizzo ha detto...

grande mastro caluri, è stato un vero piacere conoscerti. e grazie per le belle parole su Ilaria :)

PS: ti ho linkato al mio blog ;)

Lale ha detto...

Propongo a tutti coloro che sono addolorati per la fine della serie di affogare i nostri dolori tutti assieme nel brodo di piccione (op.cit.)

@fuma: c'era una sagoma in dimensioni 1:topa nella sala della mostra

Silvia ha detto...

Ok daniele, aggiungo e rettifico... l'aria, i commenti... la senilità...il gingerino...etc etc.. !!
;-)

manu ha detto...

Siamo vieppiù curiosi di leggere altre mirabolanti seg...cioè saghe, che la mente Caluresca vorrà offrirci.
te li ho fatti a voce ma te li rinnovo per iscritto, complimenti alla tua voglia di non "sederti" mai (dì la verità...se ti siedi ti dolgon le emorroidi eh?)

RICCARDO ha detto...

So che da parte mia salutare e ringraziare di tutto il Caluri su questo blog potrebbe far gridare orde inferocite al solito magnamagna, ma chi sono io per far tacere le orde?!

Ciao mucchio!

Fuma ha detto...

Ecco! Lo sapevo. E' il solito magnamagna. :)

Skiribilla ha detto...

Non sono tanto affezionata a Luana perchè la conosco da poco, ma scommetto che mi affezionerò a quello che verrà nel prossimo futuro.
Conoscere allo stand te, Pagani, Pagliaro e Camerini è stato un momento che valeva una prima teatrale (lo sapete che siete anche cabarettisti nati, si??).

Claudia

Vero ha detto...

Oh Daniele, ma te prima di tutto dovresti ringrazia' Tittera che t'ha aspettato tutto il tempo li' dietro lo stand con pazienza dedizione e soffocando i moti di gelosia, santa donna!

Daniele Caluri ha detto...

@ Grisson: ti nomino ufficialmente erede di Mapplethorpe. Gusti compresi.

@ Fuma: ORRORE!!! "Zauker" si scrive senza la "c"! Ma oggi son buono e evito di recapitarti le SAS sotto casa. Pel cartonato 1:1, invece, scrivi a quel debosciato di Balte, c/o il Vernacoliere. Chissà se in un paio di ere geologiche riesci a convincerlo...

@ Marco Rizzo: ciao Marchino, è stato un piacere anche per me e le parole su Ilaria sono sincere! In culo alla balena, e grazie del link! (che contraccambio volentieri).

@ Manu: Pasta di Fissan, caro mio.

@ Riccardo: "ma chi sono io per far tacere le orde?!"
Beh, la stazza ce l'hai!

@ Skiribilla: Ah, il cabaret! In effetti tutti i miei sforzi sono concentrati verso il perfezionamento di questa complicata disciplina, al solo scopo di approdare a Zelig e PIGLIARLI A GATTI MORTI. :-)

@ Vero: Macché, quest'anno Tittera è stata furba, e invece di venire a liofilizzarsi i coglioni tutto il giorno allo stand, mi ha raggiunto solo a metà pomeriggio. Come biasimarla?!

Fuma ha detto...

Ho letto. Finalmente ho letto la conclusione di Luana. E un po' mi spiace. Non potrò più leggere i tentativi di Maicol di vedere la potta della sua bebisitter.
A parte le storie già apparse sul Vernacoliere (e quivi raccolte), ho avuto modo di apprezzare anche il finale. Particolare senza fuor di dubbio. Ma comunque coerente con il precedente finale.
Grazie ancora Daniele per quello che hai saputo creare. Se poi avrai di nuovo voglia di raccontare altre storie, noi siamo qua che non si aspetta altro!

Raul Cestaro ha detto...

Ciao Daniele.Complimenti per il tuo lavoro,le cose che ho visto sul tuo Blog e sul sito son molto belle.Mi chiedevo,come fare per reperire L'albo di Don Zauker? é uscito nelle librerie specializzate o in tutte(feltrinelli ecc...)? E Luana la bebisitter?
Ciao!
RC

Daniele Caluri ha detto...

@ Fuma: Grazie davvero! Io ci provo, eh?

@ Raul: che tasto dolente, che tocchi...
Devi sapere che i fantasmagorici prodotti by Vernacoliere sono angustiati da una distribuzione CRIMINALE, che sparpaglicchia un po' a gocciole gli albi nelle edicole SOLO TOSCANE e per tre mesi. Grazie a rapporti che curano DIRETTAMENTE DALLA REDAZIONE anche con un paio di Feltrinelli (Firenze e Milano piazza Duomo), più qualche punto vendita sperso chissà dove.
L'unica alternativa è - ahimè - ordinarle direttamente alla redazione treamite email info@vernacoliere.com o telefono: 0586 880226.
Che tristezza, vero? Eh, lo so.
E' lo so, vai.

Claudia ha detto...

Bella la mostra nel palazzo. Lo stand del Vernacoliere nel padiglione editori davanti allo spazio Bonelli dava modo che si formasse sempre un ingorgo pazzesco...penso che questo sia un complimento! :)

lyulala ha detto...

come mi mancheranno le bestemmie di maico....

Ruggine ha detto...

Madonn...in fiera non sono riuscito a farmi fare il disegno, RABBBIA!

zanzarona ha detto...

chissà, forse mi aspettavo che tu avessi cambiato lavoro, strada, amici, città...e 'nvece ti ritrovo uguale a sempre...poche le certezze nella vita..ma va a finire che tu sei una di quelle!!un abbraccio.
un'amica

Daniele Caluri ha detto...

Come?! Così, senza dimmi nulla? o che sistema è? No, dai, "un'amica" chie?

zanzarona ha detto...

...e la cosa mi fa anche un po' paura...

zanzarona ha detto...

vabbè, diciamo che sono fiorentina doc, amica di un amico comune (più tuo che mio all'attuale) e che con la stessa stima, ammirazione ed amicizia di sempre mando un saluto a te ed alla tua signora.
ciao

Daniele Caluri ha detto...

Allora forse ho capito. Ciai le puppe giganti, vero? :-)

zanzarona ha detto...

eh eh...ora giganti non direi...casomai i miei si son fatti prendere dall'entusiasmo esi...hanno abbondato...svelato il mistero (o martin mistero).rinnovo l'abbraccio ed il saluto per tutti.
chiara

Daniele Caluri ha detto...

No no, giganti eccome! Un bacione, e fatti viva, almeno su questo blog!

ZANZARONA ha detto...

DEH!!!ALLORA MI FACCIO VIVA ANCHE PER FARVI TANTI TANTI MA TANTI AUGURI DI BUON NATALE E UN FELICISSIMO ANNO.BACI.
AUUUUUU!!!GURI.