01 febbraio 2008

Piccole news

A parlare sempre e solo di fumetti si rischia di passare da zuzzurelloni e di venire anche un po' a noja, per questo oggi vorrei cambiare argomento e parlare d'altro.

Per esempio, la MERDA DEI CANI.
L'azienda per la nettezza urbana di Livorno ha allestito, nelle zone minate della città, alcuni utilissimi distributori di bustine, nelle quali i botolomuniti potranno riporre i siluri di sterco precedentemente depositati dai loro fedeli amici a quattro zampe. Per la campagna pubblicitaria di questa bella iniziativa hanno pensato a me.

Non so se essere lusingato o un po' risentito ma, alla fin fine, cosa non si farebbe per questi nostri concittadini scodinzolanti? Gandhi disse che il grado di civiltà di una popolazione si misura dal trattamento che essa riserva agli animali.
Si vede che non aveva mai raccattato una zotta di sanbernardo.

Comunque sia, da oggi la città è più sensibile al tema, grazie anche all'affissione dei manifesti con la mascotte che ho disegnato, riportata qui sotto, e che i bambini delle elementari hanno voluto chiamare Poldino.
Vi esorto a non commentare quest'ultima riga.
























Seconda novità, ma non in ordine d'importanza: sempre da oggi i Paguri sono ufficialmente collaboratori de Il Mucchio.
La copertina di un anno fa, quella con Don Zauker che richiama a sé i pargoli, e una serie di contatti fra me, Emiliano Pagani e Max Stefani, hanno dato un frutto saporito, che si concretizza nella forma di uno spazio di due pagine in cui potremo fare un po' il cazzo che ci pare: satira scritta, disegnata, fotografata e via dicendo. Di questi tempi è davvero difficile trovare realtà in cui potersi esprimere senza limiti (se non quelli imposti dal Codice Penale), e la cosa ci aggrada non poco.
L'esordio, a pagina 150 del numero del Mucchio di febbraio, è tutto incentrato sulla controversa ma pur affascinante figura della senatrice Paola Binetti.

No, non è quella in copertina.

20 commenti:

Marco Ferri ha detto...

Anche a Riccione tempo fa installarono tali distributori. Ando` a finire che nessuno li uso` e la gente continua tutt`ora a lasciare le deiezioni dei loro cani per strada.
Fosse per me, costringerei tali padroni a camminare col guinzaglio al collo, a 4 zampe, per viale Ceccarini, in agosto, con un cartello multilingue (cosi` lo leggono anche i turisti) con scritto IO SONO UN VERO ANIMALE! NON IL MIO CANE

Skiribilla ha detto...

Mi sa che la tazza del gabinetto sia nella lista dei tuoi primi 10oggetti preferiti.

preacher ha detto...

come da richiesta:

culo.

sanTrine ha detto...

A Milano c'era un bar(re) sui Navigli che si chaiamava "I dolci di Poldina" e (giuro!!!) Poldina era un cane. Fortunatamente non li ho mai assaggiati.
Congratulazioni, amici, sono certo che la Vs. satira mirata non sparerà nel mucchio, ma non sono altrettanto certo che dopo un po' il Mucchio non spari su di Voi.
Ma vi amo lo stesso.

francesco cerisoli ha detto...

Caro Calvri
Se eri Lvttazzi disegnavi direttamente la zotta.
E ora il tema del giorno: il Mvcchio e' uno dei tanti giornali che si acchiappa i famigerati contributi per l'editoria che Beppegrillo.it vorrebbe abolire, per la precisione
"Una serie di testate venivano sostenute con un contributo annuo di 516 mila euro: Fare Vela, Luna Nuova, Carta, Motocross, Il Mucchio Selvaggio («settimanale di musica rock, cinema, libri e video»)". Cosi', per la gioja bloggers.
Gia', ma, per esempio, il Vernacoliere li piglia?

Daniele Caluri ha detto...

@ Marco Ferri: ma no, no... basterebbe una stretta di mano, un po' come in "Cani e padroni di cani" di Elio elST.

@ skiribilla: Dici? Uhmm... ora che mi ci fai pensare...
Bah, prima o poi compilerò la lista.

@ preacher: VIVA!!! VIVAAAAAAAA!!!

@ santrine: Grazie, amico mio. Casomai alle pallottole risponderò con dei sani Schiaffoni®.

@ Francesco cerisoli: ANCHE MEGLIO! Percepire una piccol(issim)a parte di un contributo dato dallo Stato per utilizzarla contro lo Stato stesso dà una gioja che v’invito prima o poi a provare.
Per quanto riguarda il Verna, non piglia una bella sega, per dirla con Viollet-Le-Duc.

francesco cerisoli ha detto...

Boia, ma allora il Cardynali e' propio EROE! Considerato che 15000 euro non si negano nemmeno al settimanale della parrocchia di Gavitello (TRO)...

Manu ha detto...

non è la senatrice?
allora non lo compro.

grisson ha detto...

Quindi avete infestato anche Mucchio?

Sti Brigatisti mangiatori di baNbini entrano da tutte le parti!!!!!!

Ah ah ad Arezzo la gente raccoglie le merde del cane quindi almeno sotto questo aspetto siamo fortunati

Adie

Lypsak ha detto...

Ha ragione Grisson, forse anche perché i padroni stessi s'erano rotti i maròni di dover mandare i loro adorati frugoletti vestiti firmati fin nelle mutande a zonzo per il centro facendo lo slalom fra le piòte lasciate dai loro compagni animali.
Poi, si sa, i biNbi ci cascano su, oppure le epestano, e quando salgono sul mercède del loro genitore gli insudiciano tutti i tappetini, povere stelline.

Ma non sono sempre così acida, eh!

CarloV ha detto...

complimenti per lo stile, ti ammiro e seguo con piacere il blog.

saluti

carloV

www.carlovalente.deviantart.com

Daniele Caluri ha detto...

Grazie, Carlo. E benvenuto sul blog!

Ed! ha detto...

mi son stampato Poldino per tenerlo simpaticamente appeso in bagno. È utile: mi ricorda di tirare l'acqua ogni volta.
Cosa faremmo senza il Caluri nazionale...


...Senti ma si può fare qualcosa anche per Napoli? No, visto che si parla di rifiuti. Si sa mai....
;)

CappucettoRosso ha detto...

anke iu faccio parte delle Sick Girls ehehe :D
proprio bella la copertina..
e riguardo ai cani..ma quando la fanno sciolta..uno km fa? uhm uhm

Skiribilla ha detto...

Bella idea Ed!
Dovrei trovare qualcosa anch'io per ricordare ai due uomini di casa di abbassare la tavoletta, una volta finito... quel che c'è da finire!
Ma mi sa che è una battaglia persa.

Lypsak ha detto...

Mi perdoni l'off topic, oh sommo, ma devo assolutamente richiamare la sua attenzione su questa pagina di flickr.
Segnalerò l'evento anche su donzauker.it, quindi la prego di perdonare la ridondanza.
E' che volevamo rendere omaggio al genio suo e del Maestro Boria Sardelli, quindi abbiamo pensato di farlo così...

http://www.flickr.com/photos/23387581@N07/

(Doveva presentarsi anche un Don Zauker ma ha dato forfait all'ultimo minuto, il bastardo).

Daniele Caluri ha detto...

Ah, che bello!
Bravi, figliuoli, bravi. Così si celebrano le ricorrenze. Ora mi aspetto nuove performances in occasione della Santa Pasqua, Natale, ferragosto, Ognissanti e tutte le festività che la Chiesa Cattolica ha sovrapposto a feste precedentemente esistenti.

@ skiribilla: chiederò all'azienda municipale per la nettezza urbana se si può fare la prossima campagna pubblicitaria sull'abbassamento della tavoletta del cesso.

@ cappuccettorosso: mmm... forse una cannuccia. AIBO'!

@ ed!: beh, interpella Bassolino. Una persona così competente e disinteressata come lui...

BondValeria ha detto...

Noooo... Santrine che assapora le prelibatezze di Poldina è un'immagine che solo chi sa chi è Poldina e chi è Santrine può capire!
... cioè i diretti interessati e i coreglini (ambasciatori compresi)!!!
Merawiglioso!

sanTrine ha detto...

ah, ma allora la padrona del piedino collocchi è ancora viva (quindi W!)!
Dani, e se ti commissionassi una copia del Bukkake sull'erba per farne sfoggio nella mia sala da pranzo e fare 'o wappo con gli ospiti di riguardo? Certo, non è come Poldino nel bagno, ma è sempre meglio che una Mad.nna in camera da letto!

ni ha detto...

Ewwiwa POLDINO!!!!!!!

soprattutto perchè un soffre di diarrea che sennò a raccattalla e anche a pestalla son danni grossini!