26 febbraio 2008

Marzo (e me ne vo)





















Si sa, il giorno di passaggio fra febbraio e marzo in un anno bisestile è funestato dalla presenza del Maligno e presago di mille sventure, un po' come le scale appoggiate al muro, gli ugelli della stampante otturati e la lettera dell'Agenzia delle Entrate.
Cosa ci fa Don Zauker con un bimbetto? Perché sono al buio? Dove si trovano? E chi altro c'è, insieme a loro? Orrore, spavento e raccapriccio in una vera e propria discesa agl'inferi, nell'episodio n. XVLI, in edicola da venerdì 29 febbraio.

Sempre venerdì prossimo - il giorno de lo diabbule - io ed Emiliano Pagani saremo al Cantiere S.Bernardo a Pisa per una tappa aggiornata del Tour "Don Zauker - Testimoni dello Spirito", alle ore 22,00. Se usciremo vivi dai probabili tentativi di linciaggio vi racconteremo tutto QUI.

Sabato 1 marzo, invece, sarò a Mantova Comics per cercare di avere maggiori notizie su queste fantomatiche novità di cui parlo da tempo, magari nel tentativo d'impedire che mi si sondi il vano rettale, che è a senso unico in uscita. Spero di potervi raccontare buone nuove, altrimenti manterrò il rigoroso silenzio che dignitosamente accompagna sconfitte/fallimenti/risultati mancati.

18 commenti:

Lypsak ha detto...

Sono sicura che il maligno di questi giorni infausti verrà da Lei, Maestro, sfruttato nel migliore dei modi.
Si ricordi che noi siamo sempre lì pronti a sostener (qualora da solo non ce la facesse) l'efficacia della Verga D'Aronne come pacificatore ideale di ogni questione.
E ora mi fermo perché il discorso si sta facendo un po' triviale.

Marco Rizzo ha detto...

mal che vada una birra a mantova non ce la leva nessuno.

Manu ha detto...

attento che se ti bruciasse il baugigy è di certo il maligno che si prende libertà non concessegli...

Skiribilla ha detto...

In culo alla balena per tutto, sperando altresì che il tuo si mantenga puro e casto.

Daniele Caluri ha detto...

@ lypsak: sante parole, cara lypsak, sante parole. D'altronde, la fantomatica VERGA è pacificatrice di per sè: mezzo mondo la teme come manganello dato fra capo & collo. L'altro mezzo, invece, lo anela. Ma come un altro tipo, ehm, di manganello. Sì, ecco... cioè... Insomma: brava.

@ marco rizzo: ovvio! anche un paio o tre. E poi tutti dietro le paratie degli stand a ruttare in incognito!

@ manu e skiribilla: tranquilli, amici. per l'occasione indosserò le leggendarie MUTANDE DI BANDONE®.

Se qualcuno di voi è a Mantova sabato, ci si vede là, sennò alla prossima occasione.

grisson ha detto...

Caro il mi Danielo ti auguro con tutto il Quore di ricevere la verga d'aronne che secondo me te la meriti.

Ora aspetterò con ancora maggiore ansia il nuovo vernacoliere per scoprire cosa fa il caro Don Zauker

Adie

Mirella ha detto...

Mi piace tantissimo il tuo stile! in questo disegno il chiaroscuro è perfetto!

Daniele Caluri ha detto...

Grazie Mirella! Vuoi sapere qual è il mio segreto? RITROVARMI RIGOROSAMENTE ALL'ULTIMO. Sul serio: di rincorsa e col fuoco al culo non si ha tempo per leccatine e ripensamenti.

@ grisson: tanto ciò le mutande di bandone...

Sixpounder ha detto...

Certo che farò in modo di esserci! Sia al Mantova Comics (ultimamente ci ho preso l'abitudine a fare Siena-Mantova Mantova-Siena per lavoro) che a Pisa domani! No, poi dinne male...

Manu ha detto...

il PEPE al culo è il SALE della vita...

Todomodo ha detto...

Mi sa che il bimbo aspetta aprile, invece. E lo farei pure io, ma è il 29 e tutto va bene (anche se non a Pisa né a Mantova, ahimé)

sanTrine ha detto...

Amicucciolotto, ma se allungavi il passo da mantova e venivi a passare il giorno del signore (quello inchiodato) ammilano? così mi dai una mana a fare le Baligie (op.cit.)...
Ogni volta che leggo qualche coNplimento teNnico sui tuoi disegni penso alla faccia contenta, ma felicie®, che hai quando c'hai una matita (non di ciccia) in mano. Come potresti farlo male?

Manu ha detto...

eheheheh
ho letto il vernacoliere...
sarà contento Infinito...

Carlo Recagno ha detto...

Daniele, se mai un giorno decidi di mettere Alfredo o me in un episodio di Don Zauker, ti prego, sta lontano dalle torce elettriche.
Banane, zucchine, tutto quello che vuoi, ma le torce elettriche no...

giorgio pontrelli ha detto...

Daniele sei un grande!:)
sono contento di averti conociuto!
lo sketch della sedia di fronte a jalabert mi ha fatto firmare un contratto a vita con loro!...però come pupazzo/mascotte di lanfeust!:)

Daniele Caluri ha detto...

@ santrine: ehm, mi sa che non ce la faccio, ma qualcosa mi dice che te ne sei già accorto. Ma per le Baligie senti Emi...

@ manu: e pensare che non lo conosco nemmeno...

@ carlo: non posso promettertelo, ma farò il possibile. Al massimo tolgo le pile. :-)

@ giorgio: vabbè, vorrà dire che alla prossima occasione ripeteremo lo sketch alla rovescia, così il contratto lo firmo anch'io. Come donna che dà il cencio in terra.

Marco Rizzo ha detto...

vecchio mio, mi spiace da morire non esserci più beccati a Mantova sabato. tra l'altro avevo dimenticato che non finivo alle 4 ma alle 5 e mezza avevo un'altra presentazione :(

ci rifaremo la prossima volta.

Lale ha detto...

Oh, guarda, il nuovo episodio (peraltro sublime) capita proprio a fagiuolo, l'ho gia' messo in valigia in attesa di fotografarlo insieme all'orsetto Knutt, sempre che la bestia si faccia vedere (dice che ultimamente sia diventato psicopatico ma feroce).

Ah, metto due parole qui anche per il post precedente... Quando ho letto di quel fumetto, ho trovato anche un rimando a questo film (fonte di ispirazione?) che secondo me sara' il capolavoro del prossimo millennio http://en.wikipedia.org/wiki/Jesus_Christ_Vampire_Hunter