02 ottobre 2006

Paguri



















Mi sono avvicinato al blog con lo stesso timore reverenziale dei primati di 2001: Odissea nello spazio davanti al monolite. Ma pochi giorni di assestamento e la soggezione si è trasformata magicamente in spavalda padronanza del vile aggeggio informatico. E, sulla scia dell'entusiasmo, sono riuscito a coinvolgere anche Emiliano Pagani (l'autore dei testi di Don Zauker per quelli che si sono avvicinati ora). Ebbene sì: da oggi è attivo anche il blog del sodalizio Pagani-Caluri, Paguri Entertainment, che vanterà commenti a josa su fatti, opere e omissioni d'ogni tipo, frizzi, lazzi e calembour, salvo poi arenarsi nel limbo del nulla cosmico in capo a un paio di settimane.
Per tutti coloro che non avessero nulla di meglio da fare (e sarebbe veramente grave), l'indirizzo è paguri.blogspot.com
Olé.

6 commenti:

Aaronne ha detto...

Azzo... e ora come faccio a star dietro a tutti e due ? :D

Ci manca quello del Sardelli e del buon Camerini e s'è fatto tombola... potreste metter su una cooperativa.

Pierluigi ha detto...

Ve stata ad allargà!

In bocca al lupo. :)

france974 ha detto...

boia dè...
tra poo ti si chiamerà Bill Gates...!!

senti una cosa... nella vignetta di copertina del vernacoliere di questo mese non si capisce bene in quale orifizio glie lo stia rivogando quell'omo alla rossa...

potresti dipanare questo amletico dubbio che pervade me a un altro decino di migliaio di livornesi?

Lorenzo ha detto...

Olè, ora posso sprecare ulteriori lassi di tempo su un altro cumulo di pixels...

Io mi chiedo invece se la forma in cui Maicol individua la madonna nell'ultima vignetta sia un cane o una cagna, prestandosi entrambe le forme a una funzione dissacrativa e spregiosa...

Via via e un devo scrive a quest'ora.

Daniele ha detto...

Nel secondo canale.

BondValeria ha detto...

Nel secondo canale.