30 novembre 2006

Cane e gatto (+conigliolo)






















Da anni il Regno Unito fa scuola sfornando i fumetti più all'avaguardia in Occidente, innovativi per un sacco di ragioni opinabili, certo, ma nemmeno più di tanto. A partire dal genio assoluto di Alan Moore, Re Mida del fumetto, per proseguire con Neil Gaiman, Garth Ennis e tutta una nuova generazione di autori che hanno contribuito a sdoganare la nona arte dal ruolo di lettura per l'infanzia, i fumetti più originali, dirompenti, coraggiosi, nel Vecchio Continente vengono prodotti - purtroppo - soprattutto in Gran Bretagna.
Tra questi autori ce n'è uno di cui si parla un po' meno degli altri, ma che secondo me, nelle sue allucinazioni psichedeliche, sfiora vette di genio.
Grant Morrison.
Uno sceneggiatore per lavorare col quale darei uno stinco (di maiale).
Voglio dire, fra fumettisti o appassionati in genere si parla spessissimo - e a ragione - di capisaldi del calibro di Watchmen, V for Vendetta, Sandman, Preacher e via dicendo. Ma mai che senta parlare di una miniserie come Invisibles "...Una miscellanea di politica, sub culture, lisergia, fantascienza, fisica quantistica, gnosticismo, anarchismo, situazionismo, complotti governativi e magia. Morrison narra le avventure di un gruppo di anarchici situazionisti che lottano segretamente contro gli Arconti, un gruppo di alieni che da anni manipolano la realtà grazie all'aiuto dei governi di tutto il mondo" (da Wikipedia)
Qualcuno ha letto Invisibles? Conosco un paio di persone, ma non penso che la Magic abbia stampato una serie per tre lettori!
Comunque, l'ultimo fumetto di Morrison pubblicato in Italia è We3, che ho letto da pochi giorni.
Che bellezza.
Una storia semplicissima, se vogliamo anche banale nel soggetto, ma scritta da paura. Tre animali, un cane, un gatto, un coniglio, trasformati in laboratorio e potenziati per fare di loro altrettanti soldati ipertecnologici. Al momento di doverli eliminare, le cose si complicano.
Dialoghi rarefatti, spesso assenti del tutto; scansione grafica e impaginazione delle vignette da urlo, con soluzioni impensabili; giochi paralleli di sguardi; azione e riflessione.
E poi la trovata dei dialoghi fra i tre animali, assolutamente geniale per come è stata pensata e per come riesce a differenziare perfino la psicologia degli improbabili personaggi.
Un piccolo capolavoro.

28 commenti:

Anonimo ha detto...

Vorrei prendermi un pomeriggio per stare con te in una fumetteria ben fornita e investire in fumetti che mi consigli. Magari previo vincita dell'enalotto perché mi sbancherei. Già ho lasciato un casino di soldi dal nostro spacciatore di fumetti vicino via delle Panche per comprare Moebius. Perché non dedichi dei post per consigliare opere classiche e nuove che ti piacciono, dando motivazioni e quant'altro? Che ne pensi? Io ne sarei felice =D

Daniele ha detto...

Ovvia, qualche volta lo farò! Recensioni di fumetti che mi hanno piaciato.
Ma se poi 'un vi piacciono, 'un mi venite a cercà, eh?! :)

Paguri ha detto...

Senza nulla togliere a Mr. Moore e al principino Ennis, mi sento di poter dire che INVISIBLES è la serie a fumetti più maledettamente affascinante, coinvolgente e devastante che abbia mai letto.
Anche se alla fine, poi, 'un ciò capito una sega, eh...ma questo è secondario.
PAGURI ALPHA

Marco Ferri ha detto...

Io però penso che i migliori fumetti del mondo (sia come sceneggiatura,che come disegno,che come inquadrature,che come idee grafiche) siano sempre i manga giapponesi.Certo,anche dal Sol Levante arriva molta spazzatura,ma per quanto riguarda i fumetti di un certo livello...tanto di cappello.
Spezziamo però una lancia a favore dell'italico fumetto: i giapponesi non hanno una Luana ed un Maicol...

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti... bello il bog Daniele... Morrrison, grande autore... ma la mia impressione è che spesso manchi di controllo, un sacco di idee, geniali spesso, ma che butta lì sul tavolo senza struttura...

Invisibles, prometteva molto, moltissimo... ma alla fine... si è "squagliato", no?

Il suo recente, All Star: Superman (ancora il grande Quitley, come su We3) era partito benone... ma anche quello mi sa, mi sa... che ci fregherà...

Ah, poi che i manga siano i fumetti migliori, come dice Marco., ci sarebbe da discutere all'infinito...

Parafrasando Oscar Wilde: "non esistono fumetti belli e fumetti brutti. Esistono fumetti scritti/disegnati bene e fumetti scritti/diseganti male"

Eh, VIVA IL FUMETTO! (scusatemi se mi sono lasciato trasportare ;))

fumosi saluti
smoky

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti... bello il bog Daniele... Morrrison, grande autore... ma la mia impressione è che spesso manchi di controllo, un sacco di idee, geniali spesso, ma che butta lì sul tavolo senza struttura...

Invisibles, prometteva molto, moltissimo... ma alla fine... si è "squagliato", no?

Il suo recente, All Star: Superman (ancora il grande Quitley, come su We3) era partito benone... ma anche quello mi sa, mi sa... che ci fregherà...

Ah, poi che i manga siano i fumetti migliori, come dice Marco., ci sarebbe da discutere all'infinito...

Parafrasando Oscar Wilde: "non esistono fumetti belli e fumetti brutti. Esistono fumetti scritti/disegnati bene e fumetti scritti/diseganti male"

Eh, VIVA IL FUMETTO! (scusatemi se mi sono lasciato trasportare ;))

fumosi saluti
smoky

sanTrine ha detto...

Vorrei prenderti un pomeriggio in una fumetteria e svestirti tra i fumetti che mi consigli.
Magari previa vista col cappotto perchè ti sbranerei.
Già ho lasciato un casino di fumetti allo spacciatore di panche per comprare un nastro. Perchè non consigli dei posteriori che ti piacciono, dalle forme classiche o nuove, dando motivazioni e quant'altro? Che ne pensi? Io ne sarei felice.
Tuo, SanTrine

Paguri ha detto...

Più o meno quello che ho detto io, di INVISIBLES: bellissimo, affascinante...peccato, alla fine, non ci si capisca una sega!
Lo stesso vale per THE FILTH, solo che si inizia a non capirci più una sega molto prima della fine...
Ho detto.

Anonimo ha detto...

Allora, su consiglio di Daniele oggi ho speso i miei bei ottoeuriecinquanta e mi sono letto l'albo su un tram strapieno causa sciopero. Confermo l'opinione generale su Morrison, che parte sempre bene ma alla distanza si sgonfia. Riguardo all'albo in questioni, l'ideuzza di fondo è proprio piccola piccola, Morrison ha fatto decisamente di meglio. COn Quitely, Flex Mentallo è chilometri più avanti. Quanto alle soluzioni grafiche adottate da Quitely, alcune davvero preziose, in altre c'è un po' di autocompiacimento che incasina inutilmente la lettura. Sindrome di Geoff Darrow, penso che si chiami.

Daniele ha detto...

Cosa vi devo dire... Morrison è indubbiamente farraginoso, The Filth, ricordato da Paguri A, è ai limiti dell'illeggibile. Ma anche nella storia più contorta quel bastardo riesce sempre ad essere maledettamente affascinante. Forse trovo bello per qualche volta sacrificare la linearità di una narrazione in favore della suggestione pura, dell'evocazione di concetti semplicemente alternativi.
We3 mi è piaciuto forse proprio perché si discosta dalla nebulosità delle altre storie targate Morrison e presenta un'idea molto semplice.
E penso, in fondo, di rimanere affascinato dai fumetti Vertigo per la loro originalità rispetto alla maggior parte di quelli italiani. Come nel proverbio dell'orbo in un mondo di cèi, ooops... non vedenti.

Anonimo ha detto...

Santrine... ma me stai a prende' pe' r culo?? >= \ HEEE?

Daniele ha detto...

Dimenticavo: Flex Mentallo non mi è mai riuscito trovarlo.
Provvederò.

Donald Soffritti ha detto...

Senza ombra di dubbio m avete messo tanta curiosità addosso verso questo autore, vedrò di colmare presto questa mia lacuna. la cover mi incuriosisce assai!

sanTrine ha detto...

perdonamylla, il ghiabbule si aveva momentaneamente iNpossessate di me e ha scritte coNpulsivamente.
non accadrà più.
forse.

Papero Gonfyo ha detto...

Milla, l'iNportante è che tu non gliela DII. Per il resto fai finta di ridere.

Daniele ha detto...

E benvenuto anche a Donald!!!

allievo stronzo ha detto...

in effetti i fumetti vertigo levano di ulo... basti pensare a un certo 1oo BULLETS...secondo me oltre ai magnifici disegni di RISSO..sono soprattutto i testi di AZZARELLO ( si scrive cosi?) che spaccano... boia senza discorso..

Anonimo ha detto...

No vabhè, dai Santrine*, se c'era di mezzo lo diabbule capisco et perdono lo tuo scribacchiamento. Pace pacina pacetta? PaparoGonfyo, seguirò il tuo prezioso consiglio di illibatezza, spero che non si addensino ire sul tuo capino saggio.
*ma perché non appare il tuo blog se lo clicco dal tu' profilo?

Papero Gonfyo ha detto...

Forse perchè non esiste.
Ma è solo un'ipotesi quantistica, quindi potresti valutarla a tratti brevi ma frequenti. Negli intermezzi, pensa ad un applauso con una mano sola.

Anonimo ha detto...

Sai fare applausi con una mano sola? Che uomini talentuosi si incontrano qui. Cmq, anche io pensavo alla soluzione quantistica della non esistenza (di Santrine in quanto entità materica). Del resto il nostro amiconzolo poteva anche aver momentaneamente tolto lo spazio di 'zi sua per riproporlo poi. Io intanto fruzzico qui, in altri blog et in lo meo. Bye bye

Papero Gonfyo ha detto...

Più che un amiconzolo, è quasi come un fratello...

Anonimo ha detto...

O 'un sera detto che era lo zio?

Anonimo ha detto...

Beh, se il gioco è fare il nome dello sceneggiatore che lavora sui comics più divertente da leggere al momento, io voto Mark Millar, tallonato da Garth Ennis, e al terzo posto l'intramontabile Peter David.

Daniele ha detto...

Mark Millar? L'ho solo sentito nominare, e non ricordo se ho letto qualcosa di lui. Qualche titolo?

Anonimo ha detto...

Uno su tutti, Ultimates. Se qualcuno si chiede come si possa raccontare di supereroi oggi, quella è la risposta.

Paguri ha detto...

Sììì, bravo! Mark Millar è quello di "CHOSEN", che mi ha piaciato tantissimo...
Peccato che ho trovato solo il primo volume.

Paolo ha detto...

E LA DEVI LECCA'!!!!
...
Scherzo... Dani, sono Pablito, ti saluto con un ruto e ti dìo: vai a vedè il sito! O duro!
www.tfproduction.eu

Che fra pòo ci sarai anco te e quell'artro brìao del Pagani!

Anonimo ha detto...

эротика молоденькие фото http://free-3x.com/ подростки порно онлайн смотреть free-3x.com/ молодые порно фото [url=http://free-3x.com/]free-3x.com[/url]